venerdì 31 agosto 2012

Il "piano Balduzzi" fucilato in casa


Il "piano Balduzzi" fucilato in casa
Nemmeno i fan più sfegatati del governo Monti sono riusciti a mandar già il piano con cui il ministro della salute Balduzzi pretendeva di "rieducarci" a forza di tasse.

Il Consiglio dei ministri  fissato per venerdì prossimo dovrà probabilmente cancellare grosse parti del "decretone", facendone o un "decretino" (anche come giudizio...) o un'altra cosa. Ma la riunione potrebbe essere addirittura rinviata. Ieri infatti, in sede di preconsiglio, alcuni dicasteri hanno sollevato dubbi di costituzionalità, di merito e di copertura.
In particolare, l'Economia ha mostrato perplessità sulla parte del provvedimento che introduce una stretta sui giochi, perché si tradurrebbe in una diminiuzione delle entrate per lo Stato (come si vede, la "morale" deve immediatamente cedere il passo alle superiori ragioni del Bilancio...). Spetta ora a Mario Monti decidere se spacchettare il testo (in un decreto e in un ddl) o se rinviare il dossier. 

Il provvedimento omnibus introduce tra l'altro un contributo straordinario su alcolici e bevande zuccherate, norme di trasparenza per la nomina dei dirigenti delle Asl, sanzioni severe sulla vendita di sigarette ai minorenni, e norme restrittive sugli apparecchi per il gioco d'azzardo. Ma anche l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (Lea) e l'obbligo per i medici di famiglia di lavorare in rete e con orari più ampi.
Intanto il ministro ha fatto riscrivere il testo, che qui mettiamo a vostra disposizione. Le parti in grassetto sono le modifiche rispetto al testo del 10 agosto.
pdfdecreto-legge-sanita-27-agosto.pdf230.18 KB