mercoledì 9 maggio 2018

Governo? Boh. Faccia a faccia Salvini-Di Maio. Chieste ancora 24 ore per l'accordo.

Nelle ultime ore sono arrivati primi segnali di svolta sulla possibilità di far nascere un governo fra M5S e Lega. Dal Quirinale chiedono progressi concreti

È in corso alla Camera in questi minuti un nuovo incontro fra Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Lo rivelano fonti del Carroccio. Nelle ultime ore sono arrivati primi concreti segnali di svolta sulla possibilità di far nascere un governo fra M5S e Lega. Silvio Berlusconi è infatti tentato di fare quel passo di lato per consentire la formazione di un esecutivo e scongiurare il voto nei prossimi mesi.
Dal Quirinale attendono però che ad horas si concretizzino anche progressi reali, ma fanno sapere che "M5S e Lega hanno informato la Presidenza della Repubblica che è in corso un confronto per pervenire a un possibile accordo di governo e che per sviluppare questo confronto hanno bisogno di 24 ore".
Ad aprire all'eventualità di un esecutivo M5S-Lega è Paol Romani, senatore di Forza Italia, che al termine dell'incontro tra i senatori azzurri a Palazzo Madama afferma: "Forse vale la pena che si sperimenti un governo giallo-verde, vediamo cosa può offrire...". Su eventuali astensioni di Fi, invece, il senatore glissa.
"Vedremo poi, di sicuro ci sono precedenti illustri come col governo Letta e Monti, quando all'interno del centrodestra si erano assunte posizioni diverse senza rompere la coalizione". Si tratta comunque di discorsi "prematuri - avverte Romani - perché tocca vedere nelle prossime ora cosa accade. Aspettiamo che ci sia un accordo politico tra Di Maio e Salvini, hanno chiesto 24 ore in più...", conclude.
Alla riunione dei gruppi parlamentari di Fdi, intanto, Guido Crosetto ha proposto di concedere l'appoggio esterno a un governo M5s-Lega. Lo si apprende da partecipanti alla riunione, secondo i quali Edmondo Cirielli vorrebbe l'ingresso del partito in quel governo. Le proposte verranno votate dall'assemblea dei gruppi.