martedì 10 luglio 2018

Roma, diritti e giustizia all'Isola Tiberina con Damilano, Zoro e Aboubakar Soumahoro.

Incontro dibattito curata dall'associazione Doppio Ristretto. Dall'omicidio del sindacalista Sacko alla guerra alle navi delle Ong.


repubblica.it
Roma, diritti e giustizia all'Isola Tiberina con Damilano, Zoro e Aboubakar Soumahoro
Sarà una serata-dibattito sulla giustizia sociale e i diritti civili, quella di domani - martedì 10 luglio - all'Isola Tiberina dal titolo "Uomini e no. Italia 2018, da che parte stai", all'interno della rassegna "Venti d'estate" curata dall'associazione Doppio Ristretto. 
L'iniziativa, che partirà alle 22 (ingresso 5 euro), partirà dall'assassinio di Soumayla Sacko, il sindacalista che difendeva i braccianti agricoli, ucciso in Calabria il 2 giugno: da qui il sindacalista dell'Usb Aboubakar Soumahoro, il direttore dell'Espresso Marco Damilano e con Diego Bianchi Zoro si confronteranno sui porti chiusi, sulla guerra alle Ong che operano nel Mediterraneo, sul razzismo e sul consenso politico.  
Il titolo della serata è, tra l'altro, una citazione del romanzo di Elio Vittorini su fascismo e Resistenza: è stato ripreso tre settimane fa dalla copertina dell'Espresso in cui il volto di Soumahoro affiancava quello del ministro dell'Interno Matteo Salvini, un invito a schierarsi tra due visioni del mondo.